Nozioni base sulla SEO: come funziona Google?

Nozioni base sulla SEO: come funziona Google?

Come funziona Google?

Cosa fa effettivamente Google?

Molti di voi lo sanno da tempo.

Ma per tutti i neofiti del SEO, spiegherò (con parole facilmente comprensibili) come opera effettivamente Google.

Capire Google può davvero aiutarvi a creare una strategia SEO efficace!

 

Come funziona Google?

I motori di ricerca come Google seguono i link.

Seguono i link da una pagina web all’altra.

Google consiste in un programma di scansione (crawler), un indice e un algoritmo.

 

Crawler e indicizzazione

Il programma di scansione (crawler) di Google segue i link sul web.

Scandaglia internet 24/7 e salva la versione HTML di tutte le pagine in un gigantesco database chiamato indice.

Per consentire a Google di sapere dell’esistenza del vostro sito, ci deve essere prima di tutto un link da un altro sito – uno che è già nell’indice – al vostro sito.

Se i crawler seguono quel link, ciò porta alla prima sessione di crawler e alla prima volta che il vostro sito viene salvato nell’indice. Da quel momento in poi, il vostro sito web potrebbe apparire nei risultati di ricerca di Google.

Perciò, quando un nuovo sito viene inserito nell’indice di Google si parla di indicizzazione.

L’indice viene aggiornato se il crawler di Google arriva di nuovo sul vostro sito web e trova pagine web nuove o con aggiornamenti.

A seconda del traffico sul vostro sito e del numero di modifiche apportate al vostro sito web, le verifiche dei crawler di Google avvengono con una maggiore o minore frequenza.

 

Algoritmo segreto di Google

Dopo aver indicizzato il vostro sito web, Google può mostrarlo nei risultati di ricerca.

Google cerca di abbinare una determinata query di ricerca con le pagine web che ha indicizzato.

Per fare questo, Google ha un algoritmo specifico che decide quali pagine sono mostrate e in quale ordine.

I parametri di questo algoritmo sono segreti. Nessuno sa esattamente quali fattori decidono l’ordine dei risultati di ricerca.

Inoltre, l’algoritmo di Google non è statico. Cambia regolarmente.

I fattori che determinano l’ordine e l’importanza dei diversi fattori cambiano molto spesso.

Anche se l’algoritmo è segreto, Google ci dice quali cose sono importanti.

Non sappiamo in che percentuale incidano sulla visibilità né sappiamo se Google si esprime su tutti i fattori.

Però testare e sperimentare ci dà un’idea relativamente buona dei fattori importanti e dei loro cambiamenti. Il consiglio migliore che posso darvi è utilizzare il plugin SEO di Yoast, che incorpora i fattori che possono incidere sull’algoritmo e viene costantemente aggiornato.

 

Pagina risultati di Google

La pagina dei risultati di Google – nota anche come SERP – mostra un massimo di 10 link ai siti che meglio si adattano alla vostra ricerca (secondo Google).

Conosciamo questi risultati come risultati di ricerca organici.

Se si clicca sulla seconda pagina della pagina dei risultati, vengono visualizzati altri risultati.

Più in basso sono i risultati, meno è probabile che qualcuno trovi il vostro sito.
Sopra i 10 link sulla prima pagina si trovano generalmente link a pagamento.

Questi link sono delle inserzioni; la gente ha pagato Google per mettere questi link nella parte superiore del sito quando gli utenti cercano un termine specifico.

I prezzi di questi annunci variano notevolmente, a seconda della competitività del termine di ricerca.

Un altro criterio per determinare il costo degli annunci a pagamento è legato alla capacità di creare la landing page; ma di questo parleremo in un altro articolo…

Il valore dei link per i motori di ricerca

È molto importante avere una conoscenza di base di come Google e la maggior parte degli altri motori di ricerca utilizzano i link.

Il numero di link che puntano a una pagina viene utilizzato per determinare quanto sia importante quella pagina. Quindi, più link ha un sito specifico, più il motore di ricerca lo ritiene importante.

Sia i link interni (provenienti dallo stesso sito web), come pure i link esterni (da altri siti web), potrebbero aiutare nella classificazione di una pagina web in Google.

Alcuni link sono però più importanti di altri.

I link da siti web che hanno molti link in entrata sono generalmente più importanti dei link da piccoli siti web con pochi link in entrata.

L’importanza dei link è stato in realtà ciò che ha portato alla pratica del link building (costruzione di link).

Finché si ottengono link utili e logici, il link building può essere una buona strategia SEO.

Ma se state raccogliendo (o peggio, acquistando) link sospetti, Google potrebbe punirvi per questo.

Approfondiremo i pericoli del link building in un futuro articolo.

 

Google e la SEO

Search Engine Optimization (SEO) è la pratica di ottimizzare i siti per tentare di farli apparire in una posizione alta nei risultati di ricerca organici. E presuppone ovviamente la conoscenza di come funziona Google.

Infatti il metodo SEO cerca di modellare un sito web secondo l’algoritmo di Google.

Anche se l’algoritmo di Google rimane segreto, dopo anni di esperienza nel campo del SEO ho avuto una certa cognizione dei fattori importanti.

Per capire come funziona Google e come opera il suo algoritmo, occorre:

  • monitorare tutte le comunicazioni di Google sulle modifiche dell’algoritmo
  • e testare ciò che funziona effettivamente nei motori di ricerca.

Holistic SEO

Concordo pienamente con Yoast quando promuove il concetto di holistic SEO. Cioè la vostra strategia SEO non dovrebbe mai apparire come un imbroglio.

Google vuole mostrare all’utente il risultato che meglio si adatta alla sua ricerca.

Se volete apparire in alto nei risultati per quel termine di ricerca specifico, assicuratevi che il vostro sito web si adatti a quel termine di ricerca. Evitate di ricorrere a pratiche che mirano a ingannare Google, perché otterreste solo la penalizzazione del vostro sito.

 

Piuttosto, ora che sapete come funziona Google potete strutturare una strategia SEO per dare visibilità al vostro sito.

 

Credits: Contenuti tratti dal SEO Blog di Yoast