Inserzioni in feed: perché sono più efficaci

Inserzioni in feed: perché sono più efficaci

Avete sentito parlare delle inserzioni in feed?

Se vi guardate intorno, praticamente ovunque c’è qualcuno che scorre contenuti sul proprio cellulare. Spesso quello che scorrono è il feed di Instagram, Twitter, Apple News…

Lo scorrimento dei feed permette di visualizzare velocemente gli ultimi aggiornamenti. È una comodità per le app mobili, perché permette di fruire agevolmente dei contenuti. Ma offre un ulteriore vantaggio: la possibilità di pubblicare inserzioni in feed, più efficaci delle inserzioni tradizionali.

IL FENOMENO DELLA BANNER BLINDNESS

Le inserzioni in-feed sono particolarmente efficaci perché, a differenza dei banner, non interrompono l’esperienza dell’utente.

I banner hanno un formato e uno stile diverso rispetto ai normali contenuti delle app. E vengono collocati nella parte superiore o inferiore del feed. Si tratta di posizionamenti nettamente distinti dalla UI offerta nel resto dell’app. Ormai questo approccio genera la banner blindness. In altri termini, gli utenti hanno inconsapevolmente imparato a ignorare queste inserzioni.

Ad esempio, mentre scorrete le news, perché dovreste prestare attenzione a un contenuto non correlato? Istintivamente andate oltre, quando identificate il contenuto come diverso rispetto al resto del feed.

LE INSERZIONI IN FEED APPAIONO COME NATIVE

Al contrario le inserzioni in feed si integrano nel contesto. Il loro formato e stile è omogeneo con quello dei risultati organici. Insomma appaiono come native sull’app o piattaforma e gli utenti interagiscono con esse come con una qualsiasi altra notizia.

PIU’ INTERAZIONI CON LE INSERZIONI IN FEED

Instagram, Twitter e Apple News e altre app consentono di adattare le inserzioni al tipo di flusso in feed. I brand che scelgono questo formato di inserzioni creano contenuti adatti a mantenere uniforme l’esperienza utente.

Questo produce più interazioni e quindi potenzialmente più conversioni e vendite. La differenza in termini di risultati rispetto ai banner è enorme. Insomma, da provare!

scroll cellulare inserzioni in feed

COME CREARE INSERZIONI IN FEED EFFICACI

Creare correttamente le inserzioni in feed equivale ad aumentare l’interazione con i vostri posizionamenti pubblicitari. Come fare?

Semplice. Come avrete intuito, basta scegliere il formato giusto (posizionamenti pubblicitari nativi in feed nel normale scorrimento delle notizie) e inserire contenuti uniformi rispetto a quelli circostanti.

Non cercate di vendere a tutti i costi. Mantenete lo stile delle news. Evitate immagini di stock che tutti conoscono o foto artefatte. Adeguate le immagini a quelle circostanti.

QUALE PIATTAFORMA SCEGLIERE?

Avete a disposizione diverse opzioni.
Ad esempio il feed di Instagram e la
Sezione Notizie di Facebook.

Guardate le anteprime da qui.

Conclusione

Il formato pubblicitario incide molto sul tasso di conversione. I banner generano la c.d. banner blindness e possono farvi spendere a vuoto. Piuttosto, per le vostre campagne provate le inserzioni in feed.